Cascina Caldera

Il Luogo

La cascina è situata nella zona ovest della città di Milano, al margine settentrionale del Parco delle Cave. L’area agricola di cascina Caldera è chiusa dall’edificato urbano tra i quartieri di Quarto Cagnino, ad est, e Quinto Romano, ad ovest, ma ha mantenuto una sua visibilità per il fatto di non essere a diretto contatto con gli edifici cittadini. Intorno alla cascina si estende il paesaggio rurale che mantiene ancora oggi presenti elementi caratteristici del paesaggio agricolo storico di Milano: permangono rogge, strade campestri, fontanili e alcuni filari risalenti anche al ‘700. A sud della cascina i campi si trovano all’interno del Parco delle Cave. In prossimità della cascina, all’interno del Parco delle Cave, si trova una’area verde, coltivata a prati stabili, che è stata recuperata da Italia Nostra, alla fine degli anni ’90, che ha riattivato la rete dei canali irrigui, nel rispetto del paesaggio storico.

La Storia

Cascina Caldera è un tipico esempio di cascina milanese a corte chiusa. Risale al XVI secolo. La cascina rimase proprietà della nobile famiglia milanese dei conti Rainoldi fino alla metà del ‘700 quando la casata si estinse. La struttura della cascina rimase la stessa fino a metà del XIX secolo quando, in età austriaca, venne rinnovata. Furono ampliate le stalle, il fienile e vennero costruiti un portico, una casera e la ghiacciaia. La cascina era dotata di un oratorio, dedicato a San Carlo Borromeo, che col tempo cambiò uso diventando un deposito di attrezzi agricoli: di questo oggi rimane solo una lapide murata sulla casa adiacente, dove si vede ancora la sagoma della chiesetta scomparsa. Permangono a comporre la corte della cascina gli edifici residenziali e le antiche stalle che conferiscono storicità e monumentalità al complesso agricolo, e offrono un’oasi di tranquillità all’interno del tessuto cittadino.

catasti_caldera

Bibliografia:

  • Associazione Amici Cascina Linterno, Le cascine di Porta Vercellina, Milano, 2006
  • Centro Studi PIMLe Cascine di Milano verso e oltre Expo 2015, Comune di Milano, 2009
Le Attività

Conduttore: la cascina è condotta dall’Azienda Agricola Zamboni che coltiva i campi a nord della cascina e gestisce un maneggio.

Attività presenti attualmente in cascina: attualmente la cascina è di proprietà del Comune di Milano e vi sono spazi per attività sociali in collaborazione del comune di Milano (sostegno per giovani e adulti in difficoltà); sono svolte attività per il Parco delle Cave (manutenzione della vegetazione, deposito attrezzature agricole per Agriparco), attività didattiche (visite guidate alla cascina per bambini) e attività ricreative (eventi di promozione per la cittadinanza come lo spettacolo dei falconieri o la lavorazione del burro).

Documenti