“Arts & Foods. Rituali dal 1851”. L’arte in tutte le sue forme si incontra con il cibo

Dal 9 aprile al 1 novembre 2015 la Triennale di Milano ospiterà la mostra ” Arts & Foods. Rituali dal 1851 “ a cura di Germano Celant e allestita dallo Studio Italo Rota.

Una mostra in cui l’arte si incontra con i temi della nutrizione, indagando il rapporto tra le arti e i diversi rituali del cibo nel mondo, in una lettura storica sull’influenza estetica e funzionale dell’alimentazione sui linguaggi della creatività. Scopo della mostra è ” di capire le necessità vitali riguardanti tanto il nutrimento per il corpo, tanto quello dello spirito e sono condivise da tutti gli esseri umani sul Pianeta”. La mostra è un’indagine tra l’arte e il cibo nei suoi rituali intorno al nutrimento culturale e corporale che inizia nel 1851, anno della prima Esposizione Universale di Londra, fino all’Expo 2015 di Milano.

Seguendo le forme di espansione di “Arts & Foods” dal 1851 ad oggi, si vuole far emergere un nuovo modo di cibarsi che ha costituito nuovi rituali per cucinare e presentare il cibo,  che si sono sempre più adeguati al gusto borghese e all’attenzione ai tempi del lavoro.

La mostra inoltre, vuole fornire documenti e manufatti sui rituali e sui nutrimenti per lo spirito che si riflettono in società extra-occidentali ma anche mettere in rapporto tradizioni popolari con esperimenti d’avanguardia, sul piano dell’arte e su quello della cucina.

Un percorso di 15 ambiente  su argomenti che riguardano il cibo, la sua preparazione, la sua distribuzione e la sua condivisione, sia nella sfera privata che in quella pubblica.  Stanze dedicate ai luoghi del cibo attraverso la loro rappresentazione in quadri, arredi, oggetti, sculture, elettrodomestici, fotografie, menu, libri, copertine di dischi.

Presso

Triennale di Milano

Dal 9 Aprile al 1 Novembre 2015

Dalle ore 10.00 alle ore 23.00

Link “Arts & Foods. Rituali dal 1851”

 

 

 

scritto da