Comune e WWF al lavoro per creare un’oasi a ponte lambro al posto dell’ecomostro

Il progetto di riqualificazione dell’area di Ponte Lambro che mira alla costituzione di un’oasi naturalistica intorno all’ansa fluviale liberata dalla demolizione dell’ecomostro,costruito per i Mondiali ’90, effettuata dall’amministrazione cittadina nell’estate del 2012 si avvale da oggi di una nuova importante collaborazione: quella del WWF Sud Milano che, grazie anche allo stanziamento di 130mila euro da parte della Regione Lombardia, contribuirà agli interventi di miglioramento ambientale avviati dal Comune di Milano sull’area.
I fondi, spiega palazzo Marino, che saranno utilizzati per la realizzazione di un punto di osservazione dell’avifauna locale, l’implementazione arborea e il recupero del fontanile presente, consentiranno di proseguire il progetto, per il quale il Comune di Milano è stato premiato lo scorso giugno da Legambiente con il riconoscimento nazionale “Sterminata Bellezza”,  che ha già portato alla creazione di un nuovo parco attrezzato di 15mila mq in via Vittorini e al ritorno all’agricoltura di 130mila mq di terreni. Un progetto che, complessivamente, restituisce alla città un polmone verde di 265mila mq. La nascita di questo nuovo parco, come sostiene il Vicesindaco Ada Lucia De Cesaris, rappresenta una soddisfazione notevole per l’amministrazione comunale: verrà restituita,infatti, ai cittadini milanesi un’area per troppi anni abbandonata.

Fonte omnimilano.it

 

scritto da