Housing sociale, agricoltura ed eventi culturali, rinasce così Casa Chiaravalle

Casa Chiaravalle è il bene più grande confiscato alla mafia in Lombardia, 18 unità immobiliari e svariati ettari di terreno, e rinascerà anche grazie a tre progetti di studenti del master in “Housing Sociale e Collaborativo” del Politecnico di Milano, realizzato all’interno del workshop di Design dei Servizi collegato ad un premio assegnato dalla Fondazione Cariplo.

Gli studenti,  hanno proposto tre diversi tipi di rivalorizzazione e riqualificazione di Casa Chiaravalle:  ” CamPoetico” un luogo per il diritto allo studio e al lavoro responsabile, “Green House” un paesaggio inatteso non lontano dalla città, “Mercatobello” tessere una rete fra le reti agricoltura , associazioni, imprese. Questi tre progetti sono stati presentati nell’ambito del Terzo Festival dei Beni confiscati alle mafie che, proprio nell’ex bene confiscato qualche anno fa, ha organizzato una “Festa per la legalità” con momenti di intrattenimento, dibattiti e ospiti tra cui i sindaci e gli assessori di alcuni comuni dell’hinterland milanese entrati nella Rete del Festival.

Il progetto vincitore del premio di 5.000 euro di Fondazione Cariplo è stato “Green House” realizzato da Selena Belleggia, Daniela Nani, Marco Vanoli. Hanno partecipato alla realizzazione dei progetti Libera e la Commissione Politiche sociali di Zona 5.

Green House Park è il parco in cui l’ambiente naturale e le soluzioni abitative vengono ripensate in modo integrato per offrire a tutti l’occasione di un paesaggio da conoscere e da vivere in prima persona. Nella storia di  Casa Chiaravalle è inscritta la dimensione del bene comune, come patrimonio di tutti e non di pochi. Per Green House Park il paesaggio è l’autentico bene comune che ora torna disponibile. Un paesaggio mentale, piattaforma di valori condivisi: una ricchezza giusta per società solidale e inclusiva. Un paesaggio fisico in un territorio che di sè racconta un’autentica vocazione agricola. Un ambiente urbano inconsueto, costituito da un verde che chiede di essere integrato nei luoghi vissuti dall’uomo. In Green House Park è possibile fare esperienze di intensità diversa, immergendosi progressivamente nell’atmosfera e nelle dinamiche relazionali del parco. Dal Green Walking, il mero piacere di fare due passi in un ambiente autentico e riposante, alla Serra Living, un salotto accogliente in cui sia possibile leggere un libro o fare lavori di gruppo alla luce del Sole o sotto un cielo stellato; una location ospitale, alternativa e stimolante. Ancora la disponibilità con Verdestella di dormire nei boschi e nei campi coltivati, intravedendo i suoni e le luci della città; strutture leggere e trasparenti, come le serre, a basso impatto ambientale e forte impatto esperienziale.  Green House Park a Casa Chiaravalle perchè il paesaggio è’ un bene comune, un diritto, un’occasione irripetibile per le nostre comunità.

 

1502831_539967019472236_2552933312276755805_o1891468_539966972805574_9151400938968331243_o

 

scritto da