Alimenta2talent 2014 – Call

Si è aperto la seconda call internazionale per l’edizione di Alimenta2talent , promossa dal Comune di Milano e dalla Fondazione Parco Tecnologico Padano, con l’intento di favorire la nascita di nuove imprese nel settore Agroalimentare e delle Scienze della vita in vista di Expo 2015.

Il bando è aperto a idee e progetti provenienti da tutto il mondo e ad aspiranti imprenditori di ogni età, che lavorino da soli o in gruppi organizzati.

Le idee di impresa dovranno essere inviate entro il 13 ottobre attraverso il sito www.alimenta2talent.eu. I vincitori guadagneranno l’accesso al “Programma di Accelerazione Alimenta”, un percorso che insegna come trasformare le idee in impresa, grazie al supporto di un advisor personale per ciascun vincitore, per affrontare ogni aspetto legato alla creazione di impresa: dalla gestione dei costi alle azioni di comunicazione e marketing sino agli incontri con esponenti del mondo del Venture Capital e dell’industria al fine di valutare possibili investimenti o partnership industriali e commerciali. Ai vincitori sarà inoltre assegnata una borsa di studio per i 6 mesi del programma.

La prima edizione di Alimenta2talent ha permesso la nascita di cinque progetti d’impresa nazionali e internazionali, oggi diventate vere e proprie start-up che spaziano dalla produzione di tessuti e abiti nati dagli scarti degli agrumi (Orange Fiber – Italia) sino alla creazione di concimi derivati dai fondi del caffè (Coffee Reloaded – Taiwan), passando per la creazione di una piattaforma per il Mediterraneo per la fitodiagnostica e il fitosanitario (NADAL – Tunisia) e la produzione di piante spontanee già abituate a crescere in città (Flora Conservation – Italia), sino ai nuovi prodotti alimentari derivati da microalghe ad alto valore nutritivo (Algae Factory – Olanda) a dimostrazione di come le buone idee a Milano possono diventare impresa e creare occupazione per i giovani di talento.

Per informazioni:

 

mail: info@alimenta2talent.eu

sito web: http://www.alimenta2talent.eu/

scritto da

Related Posts